ABSTRACT

Il corso intende fornire una formazione specialistica psicoforense nel contesto del sistema giudiziario civile, con specifica attenzione alle tematiche del risarcimento del danno alla persona e della valutazione delle capacità di agire.

TEMATICHE

– Il danno alla persona e il sistema risarcitorio: danno biologico di natura psichica; danno morale ed esistenziale

-Psicotraumatologia e vulnerabilità psicologica -Simulazione di neuropsicopatologia e strumenti di rilevazione

-Cause particolari di danno psichico: danno da lutto; danno da mobbing

-La capacità di agire: capacità di provvedere ai propri interessi; capacità di disporre per testamento o per donazione

-L’incapacità naturale: invalidità di contratti, invalidità del matrimonio

-Interdizione, inabilitazione ed amministrazione di sostegno

-Invalidità civile e pensionabile

CALENDARIO

Ven 5/07/19

9:00-13:00 – Dott. Mario Mantero: Il PTSD e gli strumenti risarcitori

14:00-18:00 – Dott. Pier Paolo Faresin Aspetti neuro-psicologici nelle esperienze traumatiche e non

Sab 6/07/19

9:00-13:00 – Avv. Luca Sammicheli Elementi di diritto: danno di natura psichica

14:00-16:00 – Avv. Luca Sammicheli: Elementi di diritto: capacità naturali e capacità di agire

16:00-18:00 – Dott.ssa Elena Paiuzzi: Strumenti psicodiagnostici per i disturbi post-traumatici

Dom 7/07/19

9:00-13:00 – Dott. Marco Lagazzi: Valutazione psicoforense delle capacità

14:00-18:00 Dott. Stefano Zago: Valutazione neuropsicologica delle capacità di agire

PROGRAMMA

5 Luglio

Nella prima giornata del corso sarà in cattedra il prof. Mario Mantero, psichiatra forense che esplorerà la tematica del danno psichico e della psicotraumatologia, illustrando gli attuali inquadramenti nosografici e facendo appello ad ampie esemplificazioni dalla propria casistica. Obiettivo dell’intervento sarà una migliore descrizione degli aspetti clinici, calati anche nel contesto storico ed epidemiologico delle sindromi post-traumatiche. Nel pomeriggio del venerdì, il dott. Pier Paolo Faresin, psicoterapeuta, affronterà la stessa tematica secondo la prospettiva della fenomenologia, con un focus sugli aspetti più individuali ed intimi delle reazioni da trauma, evidenziandone la natura neuro-psicologica; il percorso indurrà a riflettere sui limiti del concetto di trauma e saranno esemplificate alcune ragioni di scetticismo verso il suo utilizzo indiscriminato in psicologia forense.

6 Luglio

Il corso alterna agli interventi psicologici anche due moduli di taglio giuridico e procedurale tenuti dall’avv. Luca Sammicheli. Nella mattina della seconda giornata verranno fornite le nozioni utili ad un inquadramento del tema del danno risarcibile di natura non patrimoniale, nelle sue componenti di tipo biologico/psichico, morale ed esistenziale. Nel primo pomeriggio lo stesso relatore introdurrà invece le norme di riferimento in tema di capacità naturali e capacità di agire, nonché i principali istituti di tutela della persona incapace (interdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegno), in preparazione degli interventi psicoforensi della terza giornata. Il percorso sul danno psichico risarcibile si concluderà nel pomeriggio di sabato con un modulo breve tenuto dalla dott.ssa Elena Paiuzzi, psicologa clinica e forense, di approfondimento sulla Clinician-Administered PTSD Scale (CAPS), come principale strumento di indagine dei quadri post-traumatici, evidenziandone le potenzialità ed i limiti anche a confronto con le interviste SCID. All’introduzione teorica dello strumento farà seguito una breve illustrazione pratica tratta da un importante caso recente di disastro civile.

7 Luglio

La terza ed ultima giornata sarà interamente dedicata alle valutazioni psicoforensi in tema di capacità di agire. Il primo modulo sarà tenuto dal dott. Marco Lagazzi, psichiatra forense, il quale illustrerà le necessità medico-legali e valutativo-strumentali sollevate dai quesiti in tema di capacità di provvedere ai propri interessi e di capacità di deporre per testamento o per donazione. Particolare attenzione sarà dedicata agli aspetti etici e tecnici della tutela del sofferente psichico. Lo stesso argomento verrà ripreso nel pomeriggio dal dott. Stefano Zago, neuropsicologo, con focus di approfondimento sull’utilizzo dei principali test cognitivi e del deterioramento mentale, ai fini della determinazione della capacità e per rispondere ad una gamma di quesiti posti dal giudice in sede civile, con ampia illustrazione di casistica forense.

I DOCENTI

Mario Mantero

Psichiatra, Specialista in Criminologia Clinica, Dirigente Medico I livello (Azienda Ospedaliera Fatebene Fratelli, Milano), membro del Consiglio direttivo ESTSS (Società Europea per lo studio dello stress traumatico), docente a contratto di Psichiatria Forense (Università Milano-Bicocca)

Pier Paolo Faresin

Psicologo, Psicoterapeuta Specialista SLOP. Psicologo presso UOP 20 – Dipartimento di Salute Mentale degli Spedali Civili di Brescia. Docente SLOP.

Luca Sammicheli

Avvocato, Psicologo, docente a contratto in vari corsi accademici (Università di Padova e Bologna), già Giudice Onorario (Tribunale per i Minorenni, Venezia)

Elena Paiuzzi

Psicologa, Psicoterapeuta, esperta di PTSD (Disturbo da Stress Post Traumatico) e dei Disturbi Dissociativi. Abilitata per l’applicazione clinica del trattamento E.M.D.R.

Marco Lagazzi

Psichiatra. Referente del Servizio di Psichiatria Forense del Mi.CAL di Milano (Milan Institute for Health Care and Advanced Learning). Docente SLOP.

Stefano Zago

Neuropsicologo, Dirigente Psicologo I livello (Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena, Milano), docente SLOP, docente a contratto in vari corsi accademici (Università di Milano, Milano-Bicocca, Urbino)

I COSTI

– Soci SINEPSIP: € 80 (Esente IVA)

– Specializzandi SLOP: € 100 (Esente IVA)

– Psicoterapeuti Specialisti SLOP: € 150 (Esente IVA)

– Altre figure: € 300 (Esente IVA)